Archivio mensile:dicembre 2009

CONTROVERSIA TIM(2) SPA di Matteo Delpino

svoltasi in data 07/12/2009, il ricorrente chiedeva la portabilità del proprio numero di utenza telefonica mobile da Vodafone Spa a Tim Spa, avendo sottoscritto un piano tariffario di notevole convenienza rispetto al precedente. A seguito dell’inadempienza del nuovo gestore, il quale aveva fatturato al ricorrente un piano tariffario più oneroso rispetto a quello concordato, l’udienza di conciliazione del Corecom sanciva l’immediato recesso del contratto e lo storno totale delle bollette telefoniche ingiustificate.

CONTROVERSIA TIM S.p.A. di Matteo Delpino

svoltasi in data 07/12/2009, il ricorrente chiedeva la portabilità del proprio numero da Tm Spa a Wind Spa, a seguito del contratto di fornitura di utenza telefonica sottoscritto con Wind Spa in data 21/01/2009. Non solo Tim Spa si rifiutava di adempiere all’obbligo di concedere la portabilità del numero ma continuava ad inviare fatture al ricorrente, nonostante il contratto fosse stato recesso. L’udienza di conciliazione presso il Corecom accoglieva l’istanza di parte attrice, stornando tutte le fatture illegittime e concedendo la portabilità richiesta.

FALLIMENTO ZOPPI.SIM

E’ ancora sospeso il processo d’Appello della Causa Consob. Riprenderà a metà febbraio.
Ampia adesione dei Soci all’azione risarcitoria della “Legge Pinto”.
Sono stati depositati sia gli atti per i quali la procura al difensore è stata conferita in sede di riunione 1 maggio u.s. in Caltanissetta, sia gli atti per i quali sono state successivamente inviate al difensore le procure notarili.
Per i primi l’udienza è stata fissata il prossimo aprile, per i secondi mercoledì 9/12 p.v. il nostro legale si recherà nuovamente a Perugia per verificare la fissazione dell’udienza o, in assenza, urgenziarla.

CRACK CIRIO

l processo capitolino prosegue a ritmo serrato. Le udienze in calendario, già comunicateVi dal legale, sono confermate.
Nel primo trimestre del 2010 inizieremo i contatti e/o gli incontri con i nostri soci per definire le azioni da intraprendere contro le Banche: ormai il processo penale ha fornito elementi sufficienti per agire nei loro confronti in sede civile.

CRACK PARMALAT

Il processo a Parma prosegue con la celebrazione di tutte le udienze e la risoluzione di tutte le problematiche che la stessa trasmissione di Rai Tre Report del giorno 29 novembre u.s. ha riferito. Sono tutt’ora in corso le udienze di escussione dei testi e periti del pubblico ministero.
Analogamente è stato in televisione riferito anche sul processo milanese in conseguenza del quale abbiamo la sentenza contro il Tanzi che ha proposto appello.
Sul sito internet della Rai dovrebbe essere possibile conoscere le modalità per rivedere via computer la detta trasmissione.